Via Fiego, Tel. 0982-610594
87027 Paola (CS)
Villa Catalano B&B

booking com logo

TripAdvisor

Rafting sul fiume Lao

Cosa vedere

composizione calabriaIn questa sezione potete trovare alcuni suggerimenti sui posti da visitare che si trovano vicino a Villa Catalano.Posti fantastici, pieni di storia e di cultura, bellezze naturali di incommensurabile bellezza. Il Parco Nazionale della SIla e il Parco Nazionale del Pollino con la loro natura incotaminata. Pizzo e Tropea, posti davvero unici al mondo. Il Santuario di San Francesco di Paola, cuore della spiritualità calabrese, e mille altre risorse che la nostra fantastica terra offre ai suoi visitatori.

Pizzo Calabro

Pizzo CalabroPizzo è una ridente cittadina di circa 9000 abitanti, con un sole e un mare splendidi ed una posizione incantevole, abbarbicata su di una rupe sporgente sul Mar Tirreno.

Secondo la tradizione, sorse sulle rovine dell'antica Napitia, fondata da una colonia di Focesi, scampati all'eccidio di Troia ed ivi stabilitisi, attratti da questi ameni luoghi, su cui poi fiorì la Magna Grecia.

E da Napitium, comandante della spedizione, prese nome la nuova città, che - fondata circa 1500 anni prima della venuta di Cristo - doveva rendersi nota per fatti d'arme, per il valore della sua gente, per la bellezza dei luoghi, per la ricchezza della vegetazione, e la cui vita si svolgeva prospera e felice in tutti i campi : si vuole che abbia ricevuto la vera fede dalla predicazione stessa del Principe degli Apostoli, venuto dall'antica Vibona, durante il suo viaggio da Gerusalemme a Roma.

Sempre secondo la tradizione, qui si fermò Ulisse ed, in seguito, vi soggiornò anche Cicerone. Nella II metà del XV secolo, Ferdinando I° d'Aragona vi fece costruire il Castello, nel quale fu imprigionato e fucilato, il 13 ottobre 1815, Gioacchino Murat, re di Napoli, poi sepolto nella Chiesa Matrice di S.Giorgio Martire. Oggi, Pizzo è una moderna cittadina, luogo di villeggiatura rinomato per le sue spiagge, suggestive insenature ricche di scogli, per il suo mare limpido, il suo cielo azzurro, il suo pittoresco Centro Storico, con le case baciate dal sole, le stradine e la piazza caratteristica con il suo affaccio come la prua di una nave, adagiate come una cascata sulla roccia di tufo a specchio sul mare.  Ottima anche la cucina, a base di pesce della zona e di pietanze tradizionali calabresi.

Infine, famosi sono i gelati artigianali, che, rifacendosi ad una lunga tradizione, con il loro gusto squisito e la grande varietà di scelta, rendono particolarmente "dolce" a visitatori e turisti il soggiorno e la villeggiatura a Pizzo.

 

Rafting sul fiume Lao

raftingIl fiume Lao  per discese mozzafiato in rafting ( 50 km)
Un’aria salubre da far invidia alle location più recondite della Terra, scorsi paesaggistici mozzafiato, sana attività fisica a bordo di un gommone, divertimento assicurato immersi nel Parco Nazionale del Pollino, tra la maestosità dei monti ed i mille colori della natura; lo spirito di squadra e l’adrenalina delle rapide divertenti caratterizzano il percorso classico, in grado di coinvolgere tutti!

Prezzi

Schermata 2015 05 17 alle 12.07.25

  • La formula B&B comprende: prima colazione + Pulizia giornaliera della camera + Cambio giornalieno degli asciugamani
  • La Formula Residence comprende: cambio biancheria + uso cucina + uso lavatrice

La Sila

parco nazionale della SilaL’altopiano della Sila ( 70 km)
E’ un altopiano che si estende per 1.700 chilometri quadrati con altitudine media superiore ai 1.300 metri. E’ circondato da una corona di monti la cui cima più alta, Monte Botte Donato, raggiunge i 1.922 metri. E’ ricoperto da una immensa foresta costituita in gran parte da conifere e faggi. Ricchissimo di risorse idriche, sono stati creati dei laghi artificiali che si sono perfettamente inseriti nell’incantevole contesto naturale del luogo. L’altopiano della Sila attraversa il cuore della Calabria, in un territorio con quote altimetriche che variano dai 1100 sino ai 1700 m.. Sin dal tempo dei Romani, l'altopiano, il cui nome deriva dal latino silva, e' noto per le sue foreste secolari, per i verdi pascoli e per la ricchezza di acque. La Sila e' suddivisa in tre zone: la Silalorica pista valle inferno2 Grande, che è la zona centrale e piu' estesa dell'altopiano, il cui centro principale è San Giovanni in Fiore, che con i suoi oltre 18 mila abitanti risulta essere il comune più densamente abitato d'Europa situato a più di 1.000 metri ; la Sila Greca, di cui fanno parte molti comuni albanesi e la Sila Piccola. Diversi i fiumi e torrenti che attraversano l’Altopiano dove sono presenti immense foreste di conifere e di faggi, cui si alternano colline e pianori. Nella Sila Grande in una suggestiva cornice di boschi e di prati sono presenti due laghi: Arvo e Cecita, mentre in quella Piccola in località Trepidò vi è il lago Ampollino. Parco Nazionale della Calabria sin dal 1968, la Sila nel 2002 ha avuto l’istituzione del suo Parco, riconoscimento di un ecosistema assai ricco di specie vegetali e faunistiche di grande interesse naturalistico. La Sila una splendida foresta Mediterranea.